Terra&Acqua n. 6/ottobre 2016. Periodico quindicinale on-line. Direttore: Marco Fumagalli. Redazione e pubblicità info@batevents.com. Iscrizioni per abbonamento gratuito www.itinerarifolk.com. Aut. Tribunale di Como n.3/13 del 2/4/13

 
Un tuffo nel passato con il gioco di Terra & Acqua: il Museo Etnografico e Naturalistico della Val Sanagra
Un museo che guida il visitatore al parco e un parco che indirizza il visitatore al museo
 
Tra i luoghi selezionati nel gioco di Terra & Acqua "4 luoghi da scoprire...un tesoro da gustare" anche un territorio che si è fatto museo, dove la memoria di un antico passato contadino, riecheggia per le stanze di Villa Camozzi e lungo le vie e i sentieri di Codogno: il Museo Etnografico e Naturalistico della Val Sanagra.

Quando si pensa a una zona industriale, viene in mente la sensazione di grigiore che tali edifici trasmettono, ma per caso o per diletto si sale fino a Codogna ( fraz. di Grandola ed Uniti), e si va nei pressi del torrente Sanagra, in uno scenario a dir poco affascinante, si può scoprire un piccolo e insospettato insediamento di archeologia industriale, rappresentato da una vecchia chioderia (ora recuperata come luogo di ristorazione e soggiorno) e da un'antica fornace per la produzione di mattoni, con maglio e ruota idrica (una volta erano gli animali: muli, cavalli. asini... a farla girare) da poco riportati in funzione ad uso didattico, grazie alla sensibilità del Comune di Grandola.

Nell'edificio della fornace, in fase di ristrutturazione, fa bella mostra di sè, in una siggestione "dantesca", il locale del forno con le quattro pareti (su una delle quali è incisa, come sostegno divino, una croce) che hanno ancora il colore del fuoco che serviva per essiccare i mattoni, quindicimila alla volta!

In realtà la fornace è parte, essendo sede distaccata, del Museo Etnografico e Naturalistico della Val Sanagra. 
Nato nel 1986 per volontà del Comune di Grandola, non è il classico museo racchiuso tra quattro mura, tanto che chi lo pensò lo concepì come il "Museo che guida il visitatore al parco e, al contrario, il parco che indirizza il visitatore al Museo".

Cioò significa che tutto il territorio della Val Sanagra è a suo modo un "museo all'aperto", in grado di mostrare dal vivo la propria storia e le proprie tradizioni ma, allo stesso tempo, il luogo fisico che funge da museo, Villa Camozzi (sede anche del Comune) è in grado di riassumere e racchiudere in sé il "piccolo mondo antico" della Valle mostrandone i diversi aspetti nelle diverse sale.

Natura, tradizione, storia e paleontologia: muoversi tra le sale del museo dà la sensazione di visitare diversi luoghi contemporaneamente, tanto sono complete e curate le collezioni di ciascuna sezione.



Scarica articolo in formato .pdf
Parlare. Mangiare. Vivere.
VIA F. RASCHI 9
MOLTRASIO (CO)
0039 340.7206565
info@trattorialamoltrasina.it
www.trattorialamoltrasina.it
Copyright © 2020 Batevents - www.itinerarifolk.com
grafica: samuelachindamo.com | webmaster: adriano.oliviero@partners.co.it