Terra&Acqua n. 8/aprile 2014. Periodico quindicinale on-line. Direttore: Marco Fumagalli. Redazione e pubblicità info@batevents.com. Iscrizioni per abbonamento gratuito www.itinerarifolk.com. Aut. Tribunale di Como n.3/13 del 2/4/13

 
LE CAMPANE: UNA STORIA MILLENARIA TRA FEDE, PASSIONE E SIMBOLOGIA
Campanoni e Maestri Campanari per ripercorrere le storie e le tradizioni delle comunità comasche
 
OSSUCCIO. “Par quasi che i sonen a martell”*. Le campane a martello un tempo suonavano per segnalare un pericolo. “El campanon de la Madona del Sucurs anca stavolta el g’ha vutaa”*. Il campanone della Madonna del Soccorso (il Sacro Monte di Ossuccio, patrimonio dell’Unesco, ndr) dicono abbia poteri speciali, quello di allontanare la grandine in primis. 

Ramoscello d’ulivo benedetto agitato nella tempesta e campanone sono sul lago di Como (ma anche ad altre latitudini) un rimedio capace di andare oltre l’immaginabile. Questo per dire che tra i simboli per antonomasia delle comunità, specie le più piccole, le campane hanno avuto (e hanno tuttora) un ruolo di altissimo spessore, anche a livello di simbologia. 

Giusto celebrarle dunque in tempo di Pasqua: le campane che “si sciolgono” nella notte tra il sabato e la domenica di Pasqua e suonano a festa sono tra le immagini universalmente riconosciute. Di storie di Maestri Campanari poi è piena l’Italia. Storie di fede e di passione. Gruppi affiatati, spesso di giovani.

E così magari, accanto a uno slang fatto di abbreviazioni e vocaboli ai più incomprensibili (una specie di linguaggio in codice), trovano il loro spazio – tra gli appassionati del genere ovviamente – il campanone, la mezzana, la mezzanella. O anche le combinazioni.
Il Santuario della Madonna del Soccorso (Sacro Monte di Ossuccio): si dice abbia "poteri speciali"
 Vale la pena citarne alcune, suggerite dalla sempre fiorente scuola di Mezzegra, in riva al lago di Como: “Léscen”, “Sgavezz”.

Combinazioni proposte negli anni con la stessa dovizia di dettagli, in un silenzio quasi liturgico. Vale davvero la pena sentirle. Le gare di Maestri Campanari sono ovunque un’armonia di suoni e movenze. Col “campanon din don” naturalmente…a fare il coro.

* Sembra quasi che stiano suonando a martello;
* Il “campanone” della Madonna del Soccorso ci ha aiutati;


Marco Palumbo
Scarica articolo in formato .pdf
"Nel cuore di Como, un'oasi di relax tra arte e cultura" VIA ANZANI 12/C | 
COMO (CO) ITALY
TEL. 0039 0314038102
www.lizardhotel.com - info@lizardhotel.com
Copyright © 2021 Batevents - www.itinerarifolk.com
grafica: samuelachindamo.com | webmaster: adriano.oliviero@partners.co.it