Terra&Acqua n. 8/aprile 2014. Periodico quindicinale on-line. Direttore: Marco Fumagalli. Redazione e pubblicità info@batevents.com. Iscrizioni per abbonamento gratuito www.itinerarifolk.com. Aut. Tribunale di Como n.3/13 del 2/4/13

 
MINIMA ITINERA: UN VIAGGIO NEGLI ANTICHI LAVATOI
Da Lora ad Albate, una passeggiata alla ricerca del tempo perduto
 
Il lavatoio
COMO. I panni sporchi si lavano in casa! A onor della privacy, è fondamentalmente giusto che sia così. Ma, anni addietro, il lerciume degli indumenti non lo si levava semplicemente sciacquandoli fra le quattro mura domestiche. Occorreva andare al lavatoio, per giunta, pubblico, e lì le lingue biforcute delle comari, tralasciando i propri segreti domestici, tramite un’azione (a parole) insudiciante dubbie moralità altrui, salvaguardavano la loro con un convinto “candeggio d’anima”; e così, vita la qualità e la quantità di epiteti, rivolti a chissà chi, i lavatoi diventavano “lava-tròi”…

Scherzi a parte, per quale ragione uno dovrebbe trovare interessante andar per lavatoi? Per la stessa ragione per cui si vanno a visitare i resti delle antiche civiltà. Purtroppo la maggior parte di questi impianti, dislocati nelle varie borgate di Como (ogni borgo ne aveva in dotazione almeno uno, nelle parti più alte della città, lontane dal lago, ce n’era qualcuno in più) sono stati distrutti durante il boom edilizio, ma è grazie all’illuminante pubblicazione della Famiglia Comasca: “Lavandaie e lavatoi a Como”/2008; autore Lorenzo Marazzi, grande studioso di storia locale, che si può tentare di fare una passeggiata alla ricerca del tempo perduto e, trattandosi di acqua, fare il classico “tuffo” nel passato.
I lavatoi di Lora - via Provinciale per Lecco - prima dei lavori di rifacimento del tetto
 Dei pochi cimeli rimasti, vale senz’altro la pena recarsi a visitare quello di Lora, fresco di ristrutturazione e che, rispetto ad altri, risulta il più accessibile essendo posizionato poco sotto la Provinciale per Lecco, all’altezza delle vie Piazzi, Crotto del Sergente e via Lora. L’alimentazione idrica proviene da una fonte che scende dal cosiddetto “Valletto di Lora”. 

Per entrare in simbiosi con questo luogo storico (un documento del 1845 dà testimonianza di una vasca di pietra e dell’uso quotidiano da parte degli abitanti della frazione) basta immergere nell’acqua un fazzoletto e strofinarlo sulla parte pietrosa per ricavare sensazioni di oltretempo. 

Altra struttura affascinante è il lavatoio “Polo Nord”, sito in Albate nella località chiamata “la valle” climaticamente molto fredda (da qui il nome) all’inizio della Val Basca dove scorre la roggia Segrada. Particolare curioso: un pittore dilettante dipinse sulla parete esterna di una casa. Un orso bianco, purtroppo, ormai non più visibile.

Vito Trombetta
Scarica articolo in formato .pdf
"Nel cuore di Como, un'oasi di relax tra arte e cultura" VIA ANZANI 12/C | 
COMO (CO) ITALY
TEL. 0039 0314038102
www.lizardhotel.com - info@lizardhotel.com
Copyright © 2021 Batevents - www.itinerarifolk.com
grafica: samuelachindamo.com | webmaster: adriano.oliviero@partners.co.it