Un modo tutto nuovo di raccontare il territorio / Un modo tutto nuovo di raccontare il territorio

dei singoli territori, i comuni dell’itinerario
che hanno partecipato attivamente
al progetto; chi di natura e cibo se ne
intende come Slow food e Kegambiente,
chi di cultura e ricerca ne ha fatto la
propria attività come lo IED- Accademia
di Belle Arti Aldo Galli e l’università
dell’Insubria con lar’chiovio etnografico
regionale; chi è capace di portarci da un
posto all’altro come le società di trasporto
su gomma del territorio e TRENORD
con la capillare rete ferroviaria;
chi il territorio lo racconta tutti i giorni
come il gruppo Netweek e Radio Marconi.
Infine chi sul territorio produce e
lavora e ha contribuito a fare la storia
con l’ingegno e l’eccellenza.
Il viaggio che raccontiamo all’inizio è
virtuale, lo si può vedere, leggere, si
può navigare in rete per poterlo progettare,
lo si può anche assaggiare dal telefonino,
ma poi è un viaggio che si può
gustare coi cinque sensi mettendosi in
cammino. E, tornati a casa, si potranno
condividere le proprie emozioni continuando
così la navigazione…Un modo tutto nuovo
di raccontare il territorio
dei singoli territori, i comuni dell’itinerario
che hanno partecipato attivamente
al progetto; chi di natura e cibo se ne
intende come Slow food e Kegambiente,
chi di cultura e ricerca ne ha fatto la
propria attività come lo IED- Accademia
di Belle Arti Aldo Galli e l’università
dell’Insubria con lar’chiovio etnografico
regionale; chi è capace di portarci da un
posto all’altro come le società di trasporto
su gomma del territorio e TRENORD
con la capillare rete ferroviaria;
chi il territorio lo racconta tutti i giorni
come il gruppo Netweek e Radio Marconi.
Infine chi sul territorio produce e
lavora e ha contribuito a fare la storia
con l’ingegno e l’eccellenza.
Il viaggio che raccontiamo all’inizio è
virtuale, lo si può vedere, leggere, si
può navigare in rete per poterlo progettare,
lo si può anche assaggiare dal telefonino,
ma poi è un viaggio che si può
gustare coi cinque sensi mettendosi in
cammino. E, tornati a casa, si potranno
condividere le proprie emozioni continuando
così la navigazione…Un modo tutto nuovo
di raccontare il territorio