La piccola frazione di Verna, un pugno di case affacciate sul Ceresio comasco, ospita dal 2003 in piazza Solari il Museo dedicato a Piero Gauli, pittore e ceramista, tra i massimi esponenti del movimento “Corrente 1938-1945”, fondato da Ernesto Treccani.

Qui sono conservate numerose opere donate al Comune di Ramponio Verna. Nato a Milano il 6 giugno 1916, Piero Gauli è scomparso il 4 gennaio 2012.

Fortemente legato a Verna, paese natale di suo padre, il Maestro ha trascorso lunghissimi periodi in questo minuscolo borgo intelvese, lavorando alacremente nello studio attiguo all’abitazione paterna e, nel contempo, ospitando artisti e intellettuali.

Tra le opere conservate a Verna, spiccano alcuni dipinti che raffigurano “la storia e la vita dell’artigliere alpino, sottotenente Piero Gauli” e che narrano le battaglie sul fronte del Don.

Il cappello alpino (lui che fu ufficiale del III Reggimento Artiglieria alpina “Julia”) ha accompagnato Gauli anche nell’ultimo viaggio nella chiesetta di Sant’Ambrogio a Verna, dove sono esposte - al pari del celebre Santuario di San Pancrazio a Ramponio - le sue Vie Crucis.

Nel museo sono presenti anche preziose ceramiche. La casa paterna è anch’essa ricca di opere del Maestro.

LA TUA TESTIMONIANZA »

Le vostre TEstimonianze
Al momento non ci sono Testimonianze.