Superati gli annosi campanilismi, i quattro Comuni della sponda occidentale del Lario (Moltrasio, Carate Urio, Laglio e Brienno) oggi si presentano al mondo come “Riva Romantica”.

L’aggettivo “romantica” potrebbe essere letto, escludendo la “t”, nel suo aspetto storico-artistico come “Riva Romanica” vista l’importanza delle chiese in stile romanico che si trovano in questo ampio territorio. Chiese che spesso e volentieri diventano romantiche “location” per romantiche nozze, anche di personaggi famosi.

Percorrendo a piedi la “Riva Romantica” sia sulla carrozzabile a lago che nelle strade più a monte, si ha la sensazione di attraversare veramente un Comune unico. Logicamente ogni borgo ha le sue caratteristiche, le sue storie, tenute strette da chi in quei luoghi è nato e cresciuto.

Se si decide però di raggiungere la “Riva Romantica” in battello, si può usufruire soltanto dei pontili di sbarco a Moltrasio e Urio, funzionanti tutto l’anno. La distanza (da Como a Brienno) è di 16 chilometri percorribili in 20/25 minuti.

L’idea di romantizzare siti che già a vederli su riviste patinate suscitano autentica commozione poteva sembrare, ai più, un’idea peregrina (nel senso negativo del termine), ma peregrinare vuol dire anche mettersi in viaggio, vagare e godere con gli occhi, col cuore e con la mente di tanta perpetua beltà.

Cinque paesi (considerando Carate e Urio come distinti tra loro) in un giorno: forse è un azzardo, ma si può fare. Gamba buona e voglia di paesaggi insoliti e alla fine ciò che ognuno si porta a casa è uno scrigno di immagini straordinarie.

Come i ponticelli privati che non hanno un particolare fascino architettonico, ma la loro presenza sulla Riva Romantica non può passare inosservata. In pietra o in ferro, collegano le ville agli accessi a lago.

Da Moltrasio a Brienno se ne contano una decina, alcuni ricoperti da rampicanti, altri spogli e “attaccati” dalla ruggine. In tre casi i ponticelli lasciano il posto ad altrettanti appartamenti e lì... avere la testa tra le nuvole non è soltanto un modo di dire.

Questi ponticelli hanno anche un valore metaforico: rappresentano simbolicamente la fuga dalla “terrestrità quotidiana” verso il mistero da scoprire del lago.

LA TUA TESTIMONIANZA »

Le vostre TEstimonianze
Al momento non ci sono Testimonianze.